SEMBRA ME

Addomesticata la casa che sembra me

Ed io lei

nella cucina e nel posto sul divano

compaiono trasparenze che mi combaciano

 

Si parla del più e del meno e delle bollette

Poi avanti e indietro

e aggirarsi

Un cagnetto nero

l’intenzione di salire sulla poltrona

Mi guarda e annusa una ciotola appetitosa

Io non ho più e non ancora un cane

Ma credo che sia il desiderio della casa

Di vedere qualcosa in giro

Che scombina l’aria e attrae tutti gli occhi

che sono appostati dietro alle vetrine

sui bordi delle tazzine del caffè

nei loro ricordi da rinvigorire

per quel gesto di girare il capo

indietro e davanti e tutte quelle domande

se esiste una ciotola saporita

così per restare fuori un poco.

18-4-19

 

Annunci

2 pensieri su “SEMBRA ME

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...