EROSIONI

Una discesa in altri

erosioni

d’occhi

entrata una punta

uno spasmo di morte

svena il collo

Cuori appoggiati smuovono

calcinacci

Aloni di muffa sulle vele

Quel pezzo di morte che perdura

Sui tralci delle vite

Ci si arrampica

fili lucidi tra le pietre

fili di ferro e nervi elettrici

L’amore sverniciato

è un’edera che cammina

Battendo piano come risacca

Il cielo era una garza

Da abbassare le parole

Dietro

puntini d’azzurro come respiro.

13-1-20

 

Dopo la  trasmissione tv di ieri sera  “ che ci faccio qui” sulle “vele di Scampia” di Iannacone

3 pensieri su “EROSIONI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...